Bebè Mania

SPAZIO DEDICATO AI MIEI FIGLI...BAMBINI SI NASCE ...GENITORI SI DIVENTA

Mi Piace

Chi è in linea

In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno


[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 21 il Gio 26 Ago 2010, 1:17 am

Navigazione

Migliori postatori

Partner

creare un forum
Sito segnalato su Small Advertise!
Baby Boom la TOP
 
Dettagli john23.newgoo.net/

Migliori Siti

Vota
Top Italia

    Corsi preparto

    Condividere
    avatar
    Mirna Marchi
    Amministratrice
    Amministratrice

    Data d'iscrizione : 13.06.10
    Località : Ludiano
    Messaggi : 188
    Età : 49

    default Corsi preparto

    Messaggio Da Mirna Marchi il Mar 28 Set 2010, 2:00 am



    Non c’è preparazione che, per quanto accurata, possa risparmiarvi i dolori del parto. Ma se siete state preparate bene durante la gravidanza, se avete imparato a confrontarvi con il dolore e a respingerlo nel limite del possibile, il vostro bambino verrà al mondo più facilmente. E per voi il parto sarà una bellissima esperienza, perché non sarete travolte dagli eventi.
    La maggior parte dei corsi preparto inizia tra la 25a e la 30a settimana, quando l’addome comincia già a gonfiarsi un poco. Iscrivetevi però per tempo, in modo da potere accedere al corso che avete scelto. Quasi sempre un corso comprende da 7 a 10 sedute, di due ore l’una.

    I corsi per la preparazione al parto prendono attualmente in considerazione i seguenti aspetti: rilassamento e lavoro col corpo, respirazione corretta, svolgimento del parto, dialogo e informazioni.

    Quale scegliere


    L’offerta può essere, all’inizio, un po’ disorientante. Accanto ai normali corsi in cliniche ostetriche e presso levatrici, ci sono preparazioni con yoga e ginnastica in acqua, aptonomia e danza del ventre, metodo «Zilgrei» e shiatsu. Chiedetevi in anticipo se avete effettivamente voglia di lanciarvi proprio ora in qualcosa del tutto nuovo.
    Esistono corsi preparto aperti e chiusi. I corsi sono aperti quando i partecipanti possono cambiare da una serata all’altra e le lezioni non sono sempre tenute dalle stesse persone. Potete presentarvi, dunque, senza impegno e partecipare anche poco prima del vostro termine. Nei corsi chiusi, in cui il gruppo è sempre lo stesso, l’atmosfera è più intima. È più facile avere conversazioni e contatti personali, perché in un gruppo ristretto vi riuscirà senz’altro più semplice affrontare le vostre paure e i vostri problemi. Nascono sovente amicizie durature, anche perché, durante gli anni a seguire, vi saranno molti temi di discussione in comune.
    Anche per la seconda gravidanza


    Anche le donne che sono considerate a rischio possono partecipare a determinati corsi e trarne un notevole beneficio. Se siete costrette a stare sovente sdraiate, esistono anche corsi specifici a domicilio. Informatevi! Per chi non riesce a trovare tempo libero, esistono corsi intensivi a blocchi o durante il fine settimana.
    Se aspettate il secondo figlio, dovreste prendervi comunque il tempo di frequentare qualche lezione. Le tecniche di respirazione si dimenticano molto rapidamente. Se non si è seguite da una persona esperta, è difficile riappropriarsene adeguatamente. Inoltre c’è sempre qualche novità. Nuovi metodi che vale la pena di provare. Forse, questa volta, potete avere voglia di scegliere un corso con un filo conduttore del tutto diverso. L’esperienza vi aiuterà a ricavare dal corso, o anche chiedere, ciò che vi sarà veramente utile in sala parto. Infine: qualche ora tranquilla, dedicata completamente a sé e al bebè che si porta in pancia, è preziosissima, se si ha già un bambino piccolo. Forse faticherete a trovare qualcuno che si occupi di lui durante la vostra assenza. Ma anche il secondo merita che vi prendiate del tempo per lui.
    Dal vostro ginecologo o dalla vostra ginecologa, da ostetriche indipendenti o semplicemente attraverso amici che sono già genitori troverete senz’altro tutte le informazioni sull’offerta nella vostra regione. Per un corso tenuto da un’ostetrica le casse malati si assumono di regola 100 franchi della spesa.

      La data/ora di oggi è Gio 14 Dic 2017, 5:39 pm