Bebè Mania

SPAZIO DEDICATO AI MIEI FIGLI...BAMBINI SI NASCE ...GENITORI SI DIVENTA

Mi Piace

Chi è in linea

In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno


[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 21 il Gio 26 Ago 2010, 1:17 am

Navigazione

Migliori postatori

Partner

creare un forum
Sito segnalato su Small Advertise!
Baby Boom la TOP
 
Dettagli john23.newgoo.net/

Migliori Siti

Vota
Top Italia

    Sesso durante la gravidanza

    Condividere
    avatar
    Mirna Marchi
    Amministratrice
    Amministratrice

    Data d'iscrizione : 13.06.10
    Località : Ludiano
    Messaggi : 188
    Età : 49

    default Sesso durante la gravidanza

    Messaggio Da Mirna Marchi il Mar 28 Set 2010, 1:36 am



    La gravidanza non esclude la possibilità di avere rapporti intimi, tuttavia ci sono situazioni in cui bisogna rinunciarvi. La ginecologa o il ginecologo saprà orientarvi.

    Non sono poche le donne incinte che si sorprendono di scoprire che il loro desiderio sessuale aumenta durante la gravidanza. Esso aumenta perché l’intera regione genitale è meglio irrorata di sangue e la pelle dilatata è più sensibile e reattiva.
    Durante i primi mesi, tuttavia, questo aumento di desiderio è preceduto in molte donne da una fase difficile, durante la quale non passa loro neanche lontanamente per la testa di avere rapporti sessuali. Se una donna durante i primi tre mesi ha continuamente la nausea, i suoi bisogni in questo ambito calano sensibilmente. Un altro problema delle prime settimane è la terribile stanchezza. Non stupisce, quindi, che una volta a letto si abbia solo voglia di dormire. Agli inizi, inoltre, molte future mamme sono semplicemente insicure, perché temono di provocare un aborto. Per molte è anche strano pensare che qualcosa sta crescendo dentro di loro, e ciò disturba la loro intimità. È tutto assolutamente normale – spiegate ai vostri compagni che la temporanea perdita di desiderio non ha nulla a che fare con loro! Per essere capite, occorre esprimere i propri stati d’animo, anche le preoccupazioni, le paure, i dubbi. Altrimenti i futuri padri si sentiranno ben presto marginalizzati e penseranno di non essere più amati, di non essere più al centro della vostra vita.

    I seni sono ora molto più sensibili, se non addirittura doloranti. Dopo i primi mesi è però una sensazione piacevole, sentirseli sfiorare dolcemente. Un po’ di prudenza è necessaria solo se la donna nota che lo stimolo passa direttamente dai seni al bacino. Quando i seni vengono stimolati, il corpo emana una maggiore quantità di ossitocina, un ormone che può accentuare una predisposizione alle doglie anticipate. Oppure dare lentamente avvio alla nascita imminente!
    Molte coppie in attesa provano timore quando, durante la gravidanza, si va al di là delle semplici carezze erotiche. Ma non c’è motivo di preoccuparsi. Protetto dall’utero e dal sacco amniotico, il feto non sente assolutamente nulla, quando il pene penetra nella vagina. In nessun caso può essere ferito. Aiuti come i lubrificanti possono essere utilizzati anche durante la gravidanza.
    Al momento in cui l’orgasmo raggiunge la sua massima intensità, le future mamme provano delle vere e proprie ondate in tutto l’addome. Le contrazioni dei muscoli uterini, ad ogni modo, non sono assolutamente in grado di provocare un aborto o un parto prematuro.
    Durante la gravidanza possono tuttavia presentarsi delle situazioni, rare, nelle quali bisogna rinunciare ai rapporti sessuali. Quando emergono problemi il ginecologo o la ginecologa vi consiglierà di astenervi da praticare il sesso, se possibile, per un certo periodo o addirittura per tutti i nove mesi. In tal caso va evitata la penetrazione vaginale. Ovviamente, le coppie che, per un dato periodo, devono astenersi, non sono per questo obbligate a rinunciare a erotismo, tenerezze e prossimità.

    Bisognerebbe rinunciare ai rapporti sessuali completi…



    • Se il collo dell’utero si dilata prematuramente. Si rischia in questo caso che i rapporti sessuali siano vettori di germi, che potrebbero penetrare fino al sacco amniotico, poiché il collo dell’utero non riesce più a fungere da barriera naturale. Le infezioni possono provocare un aborto o un parto prematuro.
    • Se una donna ha già avuto più aborti. Dopo i rischi delle prime settimane, tuttavia, di solito non c’è più pericolo ed è possibile tornare ad avere rapporti sessuali completi.
    • Se dovessero verificarsi perdite di sangue. Se queste si sono attenuate e la gravidanza si è stabilizzata, i rapporti sessuali non costituiscono più una minaccia.
    • Se subentrano doglie anticipate. Il sesso può accrescere la tensione addominale.
    • Se la placenta blocca l’uscita, ossia se si trova direttamente sopra il collo dell’utero. In questo caso il movimento legato ai rapporti sessuali potrebbe provocare pericolose perdite di sangue.

      La data/ora di oggi è Gio 14 Dic 2017, 5:38 pm