Bebè Mania

SPAZIO DEDICATO AI MIEI FIGLI...BAMBINI SI NASCE ...GENITORI SI DIVENTA

Mi Piace

Chi è in linea

In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno


[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 21 il Gio 26 Ago 2010, 1:17 am

Navigazione

Migliori postatori

Partner

creare un forum
Sito segnalato su Small Advertise!
Baby Boom la TOP
 
Dettagli john23.newgoo.net/

Migliori Siti

Vota
Top Italia

    Voglio un bimbo: consigli per rimanere incinta

    Condividere
    avatar
    Mirna Marchi
    Amministratrice
    Amministratrice

    Data d'iscrizione : 13.06.10
    Località : Ludiano
    Messaggi : 188
    Età : 49

    default Voglio un bimbo: consigli per rimanere incinta

    Messaggio Da Mirna Marchi il Mer 25 Ago 2010, 9:14 pm


    Vuoi diventare mamma a tutti i costi, ma il bimbo sembra proprio non voler arrivare. A volte, purtroppo, desiderio e determinazione non bastano per restare incinta! Allora devi sapere che esistono alcuni “trucchi” naturali che possono favorire il concepimento.


    Lascia perdere teorie tanto pittoresche quanto strampalate che possono esserti giunte all’orecchio: non è mai stato dimostrato scientificamente che restare con le gambe in aria dopo il rapporto o mangiare il peperoncino del Burundi favorisca il concepimento.


    L’unico “trucco” che funziona veramente sta nel riconoscere l’ovulazione, cioè il momento in cui avviene il passaggio di una cellula uovo dall’ovaio alla tuba di Falloppio. L’ovulazione si verifica tra gli 11 e i 16 giorni dopo l’inizio della mestruazione, ed è l’unico momento in cui l’ovocita può essere fecondato dallo spermatozoo (con una probabilità media del 25% ogni mese).


    Ecco i 4 modi più attendibili per identificare l’ovulazione:


    1) Misurare la temperatura vaginale
    La temperatura va rilevata al mattino appena sveglia con un termometro apposta. La temperatura rimane bassa per giorni, poi cala leggermente e si alza subito: questo è il segnale che l’ovulazione è in corso. I rapporti dovrebbero avvenire nelle prime ore in cui si alza la temperatura.


    2) Osservare il muco cervicale
    Il liquido della vagina, di solito opaco e denso, diventa più fluido e abbondante durante l’ovulazione.


    3) Misurare i livelli ormonali
    Esistono degli apparecchi di facile utilizzo che consentono di controllare il livello degli ormoni comodamente a casa. Con degli appositi stick si preleva un campione di urine, che inserito in un minicomputer rivelerà il livello di ormoni e, in base a esso, l’inizio e la fine del periodo fertile.


    4) Controllare le modificazioni del collo dell’utero
    Per verificare questo fattore è necessario eseguire una visita ginecologica. Il collo dell’utero (la parte alta della vagina) modifica la propria consistenza, la posizione e l’apertura durante l’ovulazione per favorire il passaggio degli spermatozoi.
    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

      La data/ora di oggi è Gio 14 Dic 2017, 5:34 pm